Articoli

Conferenza stampa di Prevent4Work a Saragozza (19 Settembre 2019)

Giovedì scorso, 19 settembre, si è tenuta a Saragozza la prima conferenza stampa in cui sono state presentate le informazioni relative al progetto europeo Prevent4Work guidato dall’Università di San Jorge specializzata in WMSD, cioè disturbi muscoloscheletrici legati al lavoro.

Diversi mezzi di comunicazione, di seguito elencati, hanno diffuso notizie su questa conferenza stampa.


TELEVISIONE

La conferenza è apparsa sul notiziario di Aragona (Aragón Televisión):

 


RADIO

Audio dell’intervista di Pablo Herrero:

 

Audio dell’intervista di Pablo Herrero al COPE:

 

Audio dell’intervista di Pablo Herrero a Radio Aragón- programma del mattino al minuto 03:33

 


STAMPA

20 Minutes ed Europa Press: L’Università di San Jorge presenta un progetto per sviluppare programmi innovativi per prevenire i disturbi muscoloscheletrici.

La San Jorge University ha presentato questo giovedì (19 settembre), presso la sede del gruppo San Valero, il progetto Prevent4Work. Si tratta di un’iniziativa finanziata dall’Unione Europea, nell’ambito del programma Erasmus +, che comprende un consorzio internazionale di aziende e università. Il suo obiettivo è quello di sviluppare programmi educativi innovativi che possano essere applicati all’interno dei paesi dell’UE per prevenire i disturbi muscoloscheletrici legati al luogo di lavoro.

“L’Agenzia europea per la sicurezza e la salute sul lavoro (EU-OSHA) ha osservato che i disturbi muscoloscheletrici (MSD) sono una delle malattie più comuni legate al lavoro e colpiscono milioni di lavoratori in tutta Europa, e che comportano miliardi di euro di spesa per le aziende” , ha spiegato il capo del gruppo di ricerca iPhysio dell’Università di San Jorge e il coordinatore del progetto europeo Prevent4Work, Pablo Herrero. In particolare, nell’UE un lavoratore su quattro soffre di dolori muscoloscheletrici di diverso genere. Nell’ambito di questa iniziativa, è stata istituita una rete di contatti tra il mondo accademico, le istituzioni legate alla salute sul lavoro, le società di tecnologie sanitarie e le imprese di diversi settori per condividere esperienze e stabilire una rete di collaborazione.

STRUMENTI

La Knowledge Alliance(KA), letteralmente” l’allenza della conoscenza”, di Prevent4Work vuole creare una rete che sviluppi programmi educativi innovativi e strumenti adattivi per la mHealth (la salute mobile) in linea con le esigenze dei lavoratori e delle imprese in diversi settori. “Tra le altre azioni [in questa direzione], si terranno simposi in Italia, Danimarca e Spagna, un concorso di idee, seminari e corsi di formazione per operatori sanitari e lavoratori, una guida pratica per i formatori e una guida strategica per l’integrazione dei corsi nei curricula delle università “, Ha aggiunto Pablo Herrero. Allo stesso modo, “l’ulteriore missione del progetto è creare consapevolezza sull’importanza di affrontare le lesioni muscoloscheletriche non solo dal un punto di vista fisico, ma anche attraverso una visione globale che includa fattori psicosociali ed educativi, abitudini quotidiane, routine”. “Per fare questo”, ha continuato, “dobbiamo analizzare perché si verifica il dolore e come prevenirlo. A questo proposito, stiamo lavorando alla creazione di video didattici e di un’app che ci consenta di realizzare un programma educativo e di intervento personalizzato per ciascun lavoratore”.

I PARTNER

Il consorzio è composto da diversi partner del mondo accademico e commerciale. In particolare, l’Università di San Jorge, l’Università di Aalborg e l’University College della Danimarca settentrionale, che si impregneranno nel creare consapevolezza, insegnando alle nuove generazioni di studenti e sviluppando nuove attività di formazione in futuro, come ha affermato l’USJ in un comunicato stampa. Inoltre, le seguenti società coinvolte, GeoSLab, INP Training e VITECO, svilupperanno un’applicazione mobile e una piattaforma per l’insegnamento, insieme alle università, implementando nuovi programmi di formazione e metodi di insegnamento. In questo modo sarà possibile creare e offrire servizi innovativi relativi alla salute. Inoltre, L’Istituto Ortopedico Galeazzi (IOG) una no-profit privata darà il proprio contributo convalidando e testando le buone pratiche e le nuove tecnologie disponibili su un gran numero di utenti.

20 Minutos – Notizie in PDF: Clicca Qui

20 Minutos – Collegamento alle Notizie Originali: Clicca Qui

EuropaPress – Notizie in PDF: Clicca Qui

EuropaPress – Collegamento alle Notizie Originali: Clicca Qui


Heraldo de Aragón: L’USJ presenta il progetto Prevent4Work per prevenire lesioni muscoloscheletriche.

L’USJ ha presentato ieri (19 settembre) il progetto Prevent4Work, un’iniziativa finanziata dall’Unione Europea, nell’ambito del programma Erasmus +, che comprende un consorzio internazionale di aziende e università per sviluppare programmi e azioni educative innovative che possono essere applicate tra i paesi dell’UE per prevenire disturbi muscoloscheletrici correlati a lavoro.

L’Agenzia europea per la sicurezza e la salute sul lavoro ha identificato questi disturbi come tra i più comuni problemi di salute sul lavoro. È stata quindi istituita una rete di collaborazione tra il mondo accademico, le istituzioni legate alla salute sul lavoro e le aziende di diversi settori.

Sono previsti convegni in diversi paesi, un concorso di idee, seminari e corsi di formazione per operatori sanitari e lavoratori, una guida pratica per formatori e una guida per integrare i corsi nei curricula delle università.

Il consorzio è costituito dall’Università di San Jorge, dall’Università di Aalborg e dal Collegio universitario della Danimarca settentrionale, GeoSLab, INP Training e VITECO e dall’Istituto Ortopedico Galeazzi.

Notizie in PDF: Clicca Qui


Giornale di Aragona: Una ricerca dell’Università di San Jorge

Live

07:14h. L’Università di San Jorge presenta oggi un progetto di ricerca che previene i disturbi muscoloscheletrici legati al lavoro.

13:55h. USJ crea un progetto per prevenire i disturbi muscoloscheletrici legati al lavoro.

L’Università di San Jorge (USJ) ha creato un progetto, chiamato “Prevent4Work”, che mira a sviluppare programmi educativi innovativi che possono essere applicati nell’Unione europea per prevenire i disturbi muscoloscheletrici legati al lavoro.

Questa iniziativa, presentata questo giovedì in una conferenza stampa dal capo del gruppo di ricerca iPhysio dell’USJ e coordinatore del progetto, Pablo Herrero, è nata a seguito delle statistiche che indicano che un lavoratore su quattro soffre di un qualche tipo di dolore muscoloscheletrico nel Unione Europea, come ha dichiarato l’università.

“L’Agenzia europea per la sicurezza e la salute sul lavoro (EU-OSHA) ha identificato che i disturbi muscoloscheletrici (MSD) sono una delle malattie più comuni legate al lavoro e colpiscono milioni di lavoratori in tutta Europa, il che significa miliardi di euro per le aziende” , afferma Herrero.

Notizie in PDF: Clicca Qui

Collegamento alle Notizie Originali: Clicca Qui


Share This Post:

No Comments :

Lascia un commento :

* Your email address will not be published.